• Premio Andrea Testore – Plinio Martini Salviamo la montagna, domenica la premiazione dei vincitori: ecco chi sono

    Premio Andrea Testore – Plinio Martini Salviamo la montagna, domenica la premiazione dei...

  • Un ingente traffico di cocaina tra Italia e Svizzera sgominato nel Locarnese

    Un ingente traffico di cocaina tra Italia e Svizzera sgominato nel Locarnese

  • Malesco: un weekend tra teatro, cucina ed arte

    Malesco: un weekend tra teatro, cucina ed arte

  • Future guardie del Papa in addestramento sul Monte Ceneri

    Future guardie del Papa in addestramento sul Monte Ceneri

  • In 15mila a Ornavasso per il raduno Walser: numeri e curiosità di un evento di successo

    In 15mila a Ornavasso per il raduno Walser: numeri e curiosità di un evento di successo

  • Vallese: chi ha sparato al lupo? Aperta un'inchiesta

    Vallese: chi ha sparato al lupo? Aperta un'inchiesta

  • Si sente male nel bosco e chiama i soccorsi. Cacciatore cardiopatico elitrasportato al Dea

    Si sente male nel bosco e chiama i soccorsi. Cacciatore cardiopatico elitrasportato al Dea

  • Il 78° anniversario della Repubblica dell’Ossola celebrato a Domodossola (live). Foto e video

    Il 78° anniversario della Repubblica dell’Ossola celebrato a Domodossola (live). Foto e video

  • Voglia di polenta? A Beura la 21^ edizione della Sagra. Nel pomeriggio il raduno delle fisarmoniche

    Voglia di polenta? A Beura la 21^ edizione della Sagra. Nel pomeriggio il raduno delle fisarmoniche

  • A Nugno Selvanera in gita con Gianpaolo Fabbri. Foto

    A Nugno Selvanera in gita con Gianpaolo Fabbri. Foto

  •  I gruppi Walser d’Europa attesi alla sfilata del 21° raduno di Ornavasso. E' il

    I gruppi Walser d’Europa attesi alla sfilata del 21° raduno di Ornavasso. E' il "Walserstreffen...

  • "1100 frontalieri per 400 posti sul treno". Dopo le proteste sui binari Borghi scrive...

App Store Play Store Huawei Store

Clio Raiglione Spagna2

BIELLA - 12-10-2021 - Paolo Raviglione è un pilota che ama le sfide. Il 56enne driver biellese/canavesano sarà infatti al via del Rally di Spagna valevole per il WRC, il campionato del mondo rally, che si correrà durante il prossimo fine settimana.
Nato 4 luglio 1965, l’ imprenditore nel settore della ristorazione alberghiera con la passione delle auto da corsa, si metterà in gioco per quello che sarà il suo secondo “RACC Catalunya-Costa Daurada” dopo la positiva esperienza del 2018; ad affiancarlo ci sarà lo scafato Vincenzo Torricelli con il quale ha diviso l’abitacolo durate il recente Rally Lana. La vettura scelta è una Renault Clio Rally5 del team di Rivarolo Canavese Scacco Matto Racing e scudata dalla Meteco Corse mentre il numero di gara sarà l’81.
“Le gare del mondiale sono da sempre un mio pallino – spiega il driver piemontese: “in passato ho già gareggiato al Montecarlo, al Sardegna e allo stesso Spagna. In realtà quest’anno avrei dovuto partecipare ad un trofeo ma problemi di lavoro e di salute mi hanno costretto a cambiare programma per cui ho deciso di essere al via in questo fantastico rally”.
Sulla Renault Clio della Scacco Matto siederà anche Vincenzo Torricelli, il navigatore che nel 2020 si è aggiudicato il Trofeo 112 con Domenighini. Proprio con Torricelli, Raviglione fece il suo debutto nei rally nel 1985.
Una curiosità: la vettura che l’equipaggio utilizzerà nella trasferta spagnola, vestirà una livrea del tutto originale: le grafiche infatti, oltre a sfoggiare i loghi del Consorzio di tutela dei vini canavesani, riproporranno le opere dell’artista valdostano Gabriele Maquignaz: “con lui c’è un rapporto di amicizia e di lavoro che ci ha portato a pensare a questa idea: porterò sulla mia vettura, la sua ultima opera artistica che riprende le immagini di volti raffigurati con colori forti e di impatto nel suo tipico stile che lo contraddistingue.”
L’esperienza spagnola verrà replicata da Raviglione anche il prossimo mese. Su A112 Abarth infatti, sarà anche al via del Rally Costa Brava storico.
Il 56° Rally RACC Catalunya-Costa Daurada partirà giovedì 14 ottobre con il palco di presentazione iniziale. Le prove speciali entreranno nel vivo da venerdì 15 ottobre con le prime sei speciali che misureranno centododici chilometri. Anche la seconda tappa si snoderà su un percorso di poco superiore ai centodieci chilometri mentre quella conclusiva, prevista per domenica 17 ottobre, ne conterà cinquanta per un totale gara che, sommato, toccherà la bellezza di 280,46 chilometri cronometrati. L’arrivo è programmato a Salou per le 13.34 di domenica 17 ottobre.
(c.s)