• In Piazza Mercato sguardi, volti, colori e luci dell'Etiopia nella mostra del fotografo Marco Albizzati. Video

    In Piazza Mercato sguardi, volti, colori e luci dell'Etiopia nella mostra del fotografo Marco...

  • Sono 32.235 le persone che hanno ricevuto oggi il vaccino contro il Covid

    Sono 32.235 le persone che hanno ricevuto oggi il vaccino contro il Covid

  • Terapia intensiva per covid: 2 pazienti su 3 in Piemonte non sono vaccinati

    Terapia intensiva per covid: 2 pazienti su 3 in Piemonte non sono vaccinati

  • Tra i non vaccinati l'incidenza del virus in Piemonte è 4 volte più alta

    Tra i non vaccinati l'incidenza del virus in Piemonte è 4 volte più alta

  • Inaugurata alla Fabbrica la mostra di 42 artisti “I segni della comunicazione”. Video

    Inaugurata alla Fabbrica la mostra di 42 artisti “I segni della comunicazione”. Video

  •  Sono 1.189 i nuovi casi covid in Piemonte, 482 i guariti, in lieve aumento i ricoveri ordinari. I dati

    Sono 1.189 i nuovi casi covid in Piemonte, 482 i guariti, in lieve aumento i ricoveri ordinari. I...

  • Coppia di lupi con prole fotografata tra Vco e Ticino

    Coppia di lupi con prole fotografata tra Vco e Ticino

  • Vigezzo: alla Piana si torna a sciare nel weekend

    Vigezzo: alla Piana si torna a sciare nel weekend

  • Va a fare il vaccino con il braccio in silicone: denunciato

    Va a fare il vaccino con il braccio in silicone: denunciato

  • Sono 30.383 le persone che hanno ricevuto oggi il vaccino contro il Covid

    Sono 30.383 le persone che hanno ricevuto oggi il vaccino contro il Covid

  • Il Piemonte resiste: confermata la zona bianca. Terapie intensive al 5,7%

    Il Piemonte resiste: confermata la zona bianca. Terapie intensive al 5,7%

  •  Sono 1.204 i nuovi casi covid in Piemonte, in aumento i ricoveri ordinari, 606 i guariti. I dati

    Sono 1.204 i nuovi casi covid in Piemonte, in aumento i ricoveri ordinari, 606 i guariti. I dati

App Store Play Store Huawei Store

parigi generica
LOCARNO – 09.10.2016 – La decisione è stata presa

a giugno e i liceali e le loro famiglie ne hanno preso atto. Per gli studenti che frequentano il liceo cantonale di Locarno la gita scolastica di fine anno non sarà, né in una capitale europea, né avverrà con trasporti aerei. Questioni di sicurezza, spiegano i vertici dell’istituto, che di fronte alle notizie di attentati e di tensioni che sono provenute – e provengono ancora – negli ultimi mesi dall’Europa, hanno scelto per una linea di prudenza, accolta con un po’ di scetticismo dagli studenti ma frutto di un compromesso perché la posizione di partenza era l’abolizione delle gite di maturità. Oltre a optare per mete periferiche e in viaggi bus, è stato anche posto un tetto massimo al costo della gita: 700 franchi. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.