• Premio Andrea Testore – Plinio Martini Salviamo la montagna, domenica la premiazione dei vincitori: ecco chi sono

    Premio Andrea Testore – Plinio Martini Salviamo la montagna, domenica la premiazione dei...

  • Un ingente traffico di cocaina tra Italia e Svizzera sgominato nel Locarnese

    Un ingente traffico di cocaina tra Italia e Svizzera sgominato nel Locarnese

  • Malesco: un weekend tra teatro, cucina ed arte

    Malesco: un weekend tra teatro, cucina ed arte

  • Future guardie del Papa in addestramento sul Monte Ceneri

    Future guardie del Papa in addestramento sul Monte Ceneri

  • In 15mila a Ornavasso per il raduno Walser: numeri e curiosità di un evento di successo

    In 15mila a Ornavasso per il raduno Walser: numeri e curiosità di un evento di successo

  • Vallese: chi ha sparato al lupo? Aperta un'inchiesta

    Vallese: chi ha sparato al lupo? Aperta un'inchiesta

  • Si sente male nel bosco e chiama i soccorsi. Cacciatore cardiopatico elitrasportato al Dea

    Si sente male nel bosco e chiama i soccorsi. Cacciatore cardiopatico elitrasportato al Dea

  • Il 78° anniversario della Repubblica dell’Ossola celebrato a Domodossola (live). Foto e video

    Il 78° anniversario della Repubblica dell’Ossola celebrato a Domodossola (live). Foto e video

  • Voglia di polenta? A Beura la 21^ edizione della Sagra. Nel pomeriggio il raduno delle fisarmoniche

    Voglia di polenta? A Beura la 21^ edizione della Sagra. Nel pomeriggio il raduno delle fisarmoniche

  • A Nugno Selvanera in gita con Gianpaolo Fabbri. Foto

    A Nugno Selvanera in gita con Gianpaolo Fabbri. Foto

  •  I gruppi Walser d’Europa attesi alla sfilata del 21° raduno di Ornavasso. E' il

    I gruppi Walser d’Europa attesi alla sfilata del 21° raduno di Ornavasso. E' il "Walserstreffen...

  • "1100 frontalieri per 400 posti sul treno". Dopo le proteste sui binari Borghi scrive...

App Store Play Store Huawei Store

lupo morissolo

BELLINZONA - 21-09-2022 -- Il lupo in Ticino è un problema nazionale. L’aumento del numero di predazioni e i danni agli allevatori provocati dal ritorno di questa specie di predatore nei boschi e tra i monti al confine tra Italia e Svizzera è stato oggetto di dibattito l’altro ieri al Gran consiglio ticinese. Il parlamento cantonale ha approvato la mozione di Sem Genini, segretario agricolo e deputato della Lega, volta a contenere il predatore.

Il documento, firmato da altri 18 parlamentari e respinto da Verdi e Partito socialista, rimette definitivamente al governo federale la questione lupo, proponendo otto interventi di contenimento, tra cui il declassamento da specie “strettamente” protetta a specie protetta, oltre a ulteriori indennizzi per chi, presidiando i pascoli più lontani con le proprie bestie, è maggiormente danneggiato dalle uccisioni.

Nel dibattito in aula è emersa la volontà del Ticino di fare pressione su Berna d’intesa con gli altri cantoni che hanno il medesimo problema e che stanno adottando iniziative comuni.