• Un ospedale Nuovo o ristrutturare Castelli e San Biagio? Sondaggio News24. Votate!

    Un ospedale Nuovo o ristrutturare Castelli e San Biagio? Sondaggio News24. Votate!

  • Vigezzina riaperta alla circolazione internazionale

    Vigezzina riaperta alla circolazione internazionale

  • I sindaci del Vco  bocciano “in toto” la proposta Regionale e vogliono “Un ospedale nuovo”. Tutti i video degli interventi

    I sindaci del Vco bocciano “in toto” la proposta Regionale e vogliono “Un ospedale nuovo”. Tutti...

  • La gallina ingannata dalla polizia provinciale cova tre uova di cigno. Alla schiusa trova la sorpresa...

    La gallina ingannata dalla polizia provinciale cova tre uova di cigno. Alla schiusa trova la...

  • Interrogatorio di garanzia in carcere in Toscana per il domese accusato di detenzione di materiale pedopornografico

    Interrogatorio di garanzia in carcere in Toscana per il domese accusato di detenzione di materiale...

  • I sindaci del Vco riuniti per votare sulla sanità nel Vco (live)

    I sindaci del Vco riuniti per votare sulla sanità nel Vco (live)

  • Vigezzina: attivate le corse sostitutive dei bus, ecco gli orari

    Vigezzina: attivate le corse sostitutive dei bus, ecco gli orari

  • Una Genetta tigrina, carnivoro originario del Sud Africa, recuperata in città a Domodossola. La polizia provinciale cerca il padrone

    Una Genetta tigrina, carnivoro originario del Sud Africa, recuperata in città a Domodossola. La...

  • Vigezzina: rio esondato, sospeso il servizio internazionale

    Vigezzina: rio esondato, sospeso il servizio internazionale

  • Festival di Locarno: anticipazioni dalla 75ma edizone, premi a Costa Gavras (carriera) e Matt Dillon

    Festival di Locarno: anticipazioni dalla 75ma edizone, premi a Costa Gavras (carriera) e Matt Dillon

  • Chiusa temporaneamente la Statale della Val Cannobina

    Chiusa temporaneamente la Statale della Val Cannobina

  • Incidente mortale in moto, la polizia cerca testimoni

    Incidente mortale in moto, la polizia cerca testimoni

App Store Play Store Huawei Store

Schermata 2022 04 11 alle 11.53.36

MILANO - 11-04-2022 -- E' stato presentato in mattinata alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, il progetto Interreg “DESy”

(Digital Destination Evolution System) che coinvolge Distretto Turistico dei Laghi, Ticino Turismo, Provincia del Verbano-Cusio-Ossola e Agenzia di Promozione Turistica del Novarese. Lanciato nel 2019, il progetto ha permesso ai territori coinvolti di disporre di una piattaforma di marketing, capace di fornire contenuti ai visitatori sulla base dei loro interessi. Tracciare un primo bilancio e presentare le prossime iniziative contemplate dal progetto per il 2022 l'obiettivo dell'incontro di questa mattina con i media.
A quasi due anni e mezzo dal lancio del progetto, che si concluderà nel febbraio del 2023, è dunque possibile tracciare un primo bilancio dei risultati ottenuti. Nel primo biennio di DESy sono state costruite le fondamenta strutturali che permetteranno attività di marketing sempre più personalizzate in futuro, su misura per gli ospiti. Già oggi le destinazioni coinvolte hanno accesso a informazioni in tempo reale sul grado di occupazione delle camere. In questo modo possono mettere in atto azioni di promozione basate sulla fluttuazione delle prenotazioni.
Il tempo rimanente alla conclusione del progetto sarà dedicato all’introduzione di nuovi servizi digitali per migliorare l’esperienza dell’ospite. In particolare verranno predisposti: welcome kit personalizzati digitali o da ritirare allo sportello; itinerari sensoriali auditivi per iniziare a immaginare la propria esperienza; sistemi di raccomandazione sulle attrazioni da visitare in base al tipo di vacanza che attende l’ospite; experience card ottenibili online che offrano diversi vantaggi, tra sconti e pacchetti tematici che uniscano diverse attività su percorsi di uno, due o più giornate.
Col progetto DESy la Regio Insubrica potrà competere sul mercato e mostrare a specifici target di clienti le attrattività del territorio di propria preferenza nell’esatto momento in cui il turista sta decidendo dove passare le prossime vacanze. Le informazioni raccolte non saranno finalizzate alla sola promozione, ma rappresenteranno una base oggettiva di dati che permetterà una maggiore ottimizzazione degli investimenti, migliorata efficienza nella pianificazione dei trasporti e capacità di misurare le performance prodotte. Il risultato sarà un cuore digitale di profili reali e di clienti attuali e potenziali, raggruppabili per scopi statistici e condivisi (con particolare attenzione alla privacy), fulcro su cui i partner potranno costruire in sinergia le loro strategie di marketing, prodotto e investimenti. Potranno beneficiarne direttamente e indirettamente tutti gli addetti ai lavori e istituzioni impegnati nello sviluppo della regione turistica (agenzie, enti, province, organizzazioni turistiche, albergatori, ristoratori ecc.). Il comparto turistico considerato e destinatario del progetto è ampio; nella macroregione considerata si contano oltre 700 alberghi (oltre 35.000 posti letto), più di 80 campeggi, e oltre 30.000 posti letto da strutture paralberghiere. La disponibilità di informazioni così dettagliate favorirà la nascita di nuove iniziative commerciali ed imprenditoriali.
“Il Distretto Turistico dei Laghi è orgoglioso di partecipare come capofila italiano al progetto triennale Interreg “DESy – Digital Destination Evolution System – dichiara il presidente Francesco Gaiardelli -. Siamo decisamente motivati dai dati e dalle ricerche di settore che confermano sempre più il numero, in aumento costante, di turisti che utilizzano canali digitali durante la fase di preparazione e durante i loro soggiorni. È una
trasformazione – sicuramente al passo con i tempi - che non può passare inosservata anzi, va compresa, governata, sfruttata al meglio perché possa sviluppare su tutto il territorio di competenza del progetto un valore e un’opportunità di sviluppo. Partecipiamo a questo progetto perché vogliamo essere i promotori della trasformazione digitale della nostra destinazione e questo permetterà a tutti gli operatori del settore turistico una migliore personalizzazione dei servizi offerti e una più ampia raccolta, analisi e interpretazione di informazioni sulle abitudini dei nostri visitatori”. Dal canto suo Angelo Trotta, direttore di Ticino Turismo, afferma: “Anche il turismo, così come gli altri settori dell’economia, ha urgente bisogno di una forte innovazione e la tecnologia in questo senso è il miglior alleato. Grazie al coinvolgimento di molti partner si riusciranno a identificare e riconvertire i canali di raccolta esistenti - digitali ma non solo - e progettarne di nuovi, in modo da comprendere i flussi turistici in profondità. Crediamo fermamente in questo progetto che, va sottolineato, si inserisce perfettamente nelle linee guida della strategia turistica nazionale che per il prossimo decennio prevede di orientarsi in modo deciso verso i Big data”. Giandomenico Albertella, consigliere delegato al Turismo della Provincia del Verbano Cusio Ossola conferma: “La partecipazione della Provincia, in qualità di partner, al progetto Desy è stata accolta con entusiasmo sin dalla fase embrionale del progetto stesso. Grazie alla tecnologia digitale sarà creato uno strumento che sarà messo a disposizione degli operatori del Turismo del territorio, settore trainante dell’economia del Verbano Cusio Ossola, per veicolare le scelte dei potenziali visitatori e per migliorare l’accoglienza degli ospiti che sceglieranno la destinazione. La profilazione dell’utenza sarà strategica anche per intercettare gli orientamenti del mercato turistico nazionale ed estero nel nuovo scenario post pandemia”. La Presidente dell’ATL della Provincia di Novara, Maria Rosa Fagnoni, rileva che “in questo particolare periodo storico, pieno di incertezze e problematiche per il comparto turistico, il progetto DESy ha il grande valore di percepire in tempo reale quali siano le tendenze turistiche e quindi le iniziative da attivare per rendere una destinazione irresistibile. Utilizzando strumenti digitali potremo capire come l'emergenza Covid abbia cambiato e cambierà le abitudini di viaggio, quali saranno i trend dei prodotti turistici in crescita e come dovranno adeguarsi le professioni del settore. Il progetto saprà perciò fornire delle indicazioni utili a tutti gli operatori turistici del territorio per migliorare i propri servizi in base alle tipologie e alle nuove necessità dei turisti”.