1

  • Piero Bracali confermato presidente di Air Valdossola:

    Piero Bracali confermato presidente di Air Valdossola: "Priorità alla ricostruzione della pista...

    MASERA- 25-10-2020-- Si è svolta domenica mattina

  • Covid in Piemonte 11 i decessi di positivi, 94 ricoverati in terapia intensiva, 2287 nuovi contagiati. I dati

    Covid in Piemonte 11 i decessi di positivi, 94 ricoverati in terapia intensiva, 2287 nuovi...

    PIEMONTE-25-10-2020-- Oggi l’Unità di Crisi

  • "Qua la zampa" ci parla della pulizia dei denti dei cani. Video

    VCO- 24-10-2020-- Questa settimana "Qua la zampa"

  • Il lockdown nella nuova vignetta di Carlo Lux

    Il lockdown nella nuova vignetta di Carlo Lux

    ALTO PIEMONTE- 25-10-2020-- Il lockdown nella nuova

  • Lancette indietro di 60 minuti, torna l'ora solare. Durerà sino al 28 marzo 2021

    Lancette indietro di 60 minuti, torna l'ora solare. Durerà sino al 28 marzo 2021

    PIEMONTE- 24-10-2020-- Ora solare 2020,

  • Covid: il Piemonte si rafforza e istituisce un settore dedicato all’emergenza

    Covid: il Piemonte si rafforza e istituisce un settore dedicato all’emergenza

    PIEMONTE-24-10-2020-- A partire dalla prossima

  • Coronavirus, potenziamento dei medici di famiglia: incontro fra Cirio e l’Ordine dei Medici

    Coronavirus, potenziamento dei medici di famiglia: incontro fra Cirio e l’Ordine dei Medici

    PIEMONTE- 24-10-2020-- Nelle scorse ore

  • Domo è sempre più bella, inaugurata la nuova via Galletti. Video e foto

    Domo è sempre più bella, inaugurata la nuova via Galletti. Video e foto

    DOMODOSSOLA- 24-10-2020-- Insieme all'intera giunta

  • Salgono ad 88 i ricoverati in terapia intensiva in Piemonte, 1548 nuovi contagiati. I dati

    Salgono ad 88 i ricoverati in terapia intensiva in Piemonte, 1548 nuovi contagiati. I dati

    PIEMONTE- 24-10-2020-- Oggi l’Unità di Crisi

  • Batteri nell'acqua, chiusa la fonte Carlina

    Batteri nell'acqua, chiusa la fonte Carlina

    CANNOBIO - 24-10-2020 -- L’acqua è contaminata

  • Uomo di 54 anni scomparso nei boschi vicino a casa

    Uomo di 54 anni scomparso nei boschi vicino a casa

    MACCAGNO - 24-10-2020 -- È uscito di casa...

  •  Il passato, il presente ed il futuro: il Cantone Ticino verso la “Città Ticino”

    Il passato, il presente ed il futuro: il Cantone Ticino verso la “Città Ticino”

    LOCARNO- 24-10-2020-- A Locarno, nella prestigiosa

Schermata 2020 10 18 alle 09.36.47

PIEMONTE-18-10-2020-- Il Tar del Piemonte

ha pronunciato, questo pomeriggio, la sentenza definitiva sul ricorso presentato dal Governo contro l’ordinanza della Regione Piemonte per la verifica da parte delle scuole dell’effettiva misurazione della temperatura a casa agli studenti, come previsto dalla legge nazionale.

Il Tar, accogliendo le motivazioni del Piemonte, ha anche dichiarato il ricorso “improcedibile”, dal momento che l’ordinanza impugnata è scaduta lo scorso 7 ottobre.


Il provvedimento continua a essere in vigore, essendo stato confermato con due nuove e successive ordinanze, l’ultima firmata proprio ieri dal presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.


“Il Tar aveva già manifestato di aver compreso le nostre motivazioni non accogliendo a settembre la richiesta del Governo di una sospensiva d’urgenza dell’ordinanza - sottolinea il presidente Cirio - Questa sentenza conferma le nostre ragioni. Il Piemonte ha scelto di introdurre un livello di controllo in più per garantire maggiore sicurezza ai suoi cittadini, alle scuole e alle famiglie, con il pensiero rivolto ai nostri figli ma anche ai nonni che sono tra i soggetti più vulnerabili di fronte alla pandemia”.

La Regione Piemonte ricorda che la verifica delle scuole integra e dà più efficacia all’obbligo di ogni famiglia di misurare la temperatura al mattino ai figli prima, così come previsto dalla legge dello Stato, introducendo per gli istituti un controllo in più prima che inizi l’attività didattica, cioè che la misurazione sia veramente stata fatta dalla famiglia. La verifica da parte della scuola può avvenire attraverso una semplice certificazione o nel modo ritenuto più idoneo. Nel caso in cui l’alunno non abbia la certificazione della famiglia, allora l’istituto ha l’obbligo di misurargli la temperatura.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.