1

  • La protesta dei

    La protesta dei "pesci di fiume" arriva sul Verbano (foto)

    VERBANIA – 26.01.2020 – Una trentina di persone

  • La mappa settimanale dei controlli di velocità in Ticino

    La mappa settimanale dei controlli di velocità in Ticino

    BELLINZONA – 26.01.2020 – La polizia cantonale

  • Sciatore cade e si infortuna gravemente. Elitrasportato al Dea

    Sciatore cade e si infortuna gravemente. Elitrasportato al Dea

    DOMOBIANCA-26-01-2020- Elisoccorso in azione

  • Presentazione live di

    Presentazione live di "Lots of Time" di Michele Guaglio ed apertura della mostra di Alessandro...

    DOMODOSSOLA- 26-01-2020- Presentazione live ieri sera

  • Incontro domese con Enrico Fovanna, autore del libro “L’arte sconosciuta del volo”

    Incontro domese con Enrico Fovanna, autore del libro “L’arte sconosciuta del volo”

    DOMODOSSOLA - 26-01-2020- Ieri sera presso la Cappella...

  • A marzo l'ultimo tentativo per salvare produzione del Crodino e posti di lavoro

    A marzo l'ultimo tentativo per salvare produzione del Crodino e posti di lavoro

    CRODO-26-01-2020- Nella partecipata riunione svoltasi

  • Presentati i bandi del Gal e Fondazione Vco per i servizi sociali e assistenziali. Video

    Presentati i bandi del Gal e Fondazione Vco per i servizi sociali e assistenziali. Video

    DOMODOSSOLA- 26-01-2020- Sono stati presentati

  • Vco: un gennaio ancora senza precipitazioni, non accadeva dal 2005

    Vco: un gennaio ancora senza precipitazioni, non accadeva dal 2005

    VCO- 25-01-2020- Sul Verbano Cusio Ossola

  • Ossolaeventi.it e Visitvco uniti per dare più informazioni a turisti, villeggianti e residenti

    Ossolaeventi.it e Visitvco uniti per dare più informazioni a turisti, villeggianti e residenti

    VCO-25-01-2020- Celebriamo oggi la sinergia

  • Cosa fare nel fine settimana? Ce lo dicono visitvco ed ossolaeventi.it

    Cosa fare nel fine settimana? Ce lo dicono visitvco ed ossolaeventi.it

    VCO-25-01-2020- Nuova importante collaborazione

  • A fuoco i boschi del Ticino

    A fuoco i boschi del Ticino

    ISONE - 23.01.2020 - Un vasto incendio, 

  • Per Alberto Corsi ancora tre ori mondiali, l'87enne di Macugnaga li ha conquistati a Innsbruck

    Per Alberto Corsi ancora tre ori mondiali, l'87enne di Macugnaga li ha conquistati a Innsbruck

      PIEVE VERGONTE - 22-01-2020 - Ancora tre medaglie

Schermata 2020 01 10 alle 13.57.40

DEVERO- 10-01-2020- Opere urgenti e non colate di cemento. Questo quanto auspica la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle per il Vco e per l'alpe Devero, come spiegato in un comunicato stampa: “Domande senza risposta ieri sera in Commissione Ambiente sul progetto “Avvicinare le montagne” destinato a rovinare per sempre l'Alpe Devero. Il costo degli interventi ammonta a circa 173 milioni di euro, con una spesa pubblica prevista di quasi 43 milioni. Qual è l’ente che dovrà stanziare i 43 milioni, la Regione Piemonte? Esiste un business plan che attesti la sostenibilità in termini economici del piano? Chi è il partner privato del progetto e quali garanzie ha messo in campo? A che punto è la procedura di valutazione ambientale strategica (VAS)? Quali sono le garanzie rilasciate o previste dal privato per il ripristino e la bonifica dei territori in caso di fallimento del piano? E perché si intende rivoluzionare il tipo di turismo nell’Alpe Devero, che ad oggi registra più di 180 mila persone in visita, rischiando di fare un buco nell’acqua e rovinare un territorio unico?

Questi sono alcuni degli interrogativi a cui non ho ricevuto risposta durante l’audizione degli amministratori dei Comuni interessati dall’accordo territoriale.

I Sindaci hanno sollevato alcune criticità riguardanti la sicurezza delle strade, i parcheggi, il pericolo valanghe, la manutenzione della montagna. Questo territorio ha certamente opere urgenti da realizzare ma non è accettabile vincolarle ad un progetto devastante per l'ambiente. 

La costruzione di alberghi, mega-parcheggi, bacini di innevamento e seggiovie rischia di lasciare una cicatrice indelebile sulle montagne incontaminate dell’Alpe Devero. La Lega, nella persona del suo capogruppo in Consiglio regionale, ha dimostrato di non conoscere nemmeno le cifre del progetto, così come ignora che la “zona di salvaguardia dell’Alpe Devero” risulta a tutti gli effetti un’area protetta della nostra Regione. Portare avanti un progetto senza conoscere le risposte alle domande sopracitate è un atto irresponsabile. Non esiteremo a chiedere un approfondimento all’Assessore Competente in merito a tutte le questioni poco chiare emerse oggi in Commissione”.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.